Maggiore certezza del diritto a beneficio dei trust - Il Consiglio federale approva il messaggio concernente la ratifica della Convenzione dell’Aia sui trust

Berna, 05.12.2005 - Il Consiglio federale auspica istituire una base legale solida a beneficio dei trust, istituti giuridici in costante crescita. A tal fine venerdì ha approvato il messaggio concernente la ratifica della Convenzione dell’Aia sui trust.

Il trust è un istituto caratteristico dell’ordinamento giuridico dei Paesi anglosassoni. Tale nozione designa un rapporto giuridico con il quale un determinato bene viene trasferito a una o più persone a titolo fiduciario (trustees), che lo amministrano e lo utilizzano allo scopo definito dal disponente (settlor). Anche in Svizzera vi sono importanti beni posti in trust o amministrati a nome di trust e sempre più banche dispongono di un settore apposito che si occupa dei trust. Parallelamente crescono le società domiciliate in Svizzera che si specializzano nell’amministrazione di trust e le società fiduciarie nonché gli studi legali attivi nella pianificazione e nell’amministrazione di trust.

Necessità di maggiore certezza del diritto

Il trust, collocabile per quanto concerne la sua struttura giuridica tra il rapporto di fiducia e la fondazione, è già ampiamente riconosciuto dal diritto svizzero vigente. In questo ambito, in costante espansione, vi è tuttavia la necessità di accrescere la certezza del diritto. Una chiara definizione delle disposizioni legali applicabili nel caso concreto ai trust rispecchia l’interesse tanto degli addetti ai lavori quanto delle autorità coinvolte. Una base giuridica certa garantisce infatti condizioni più favorevoli all’istituzione e alla gestione di trust, aumentando così l’attrattiva della piazza economica svizzera.

Ratifica approvata all’unanimità

Tutti i partecipanti alla procedura di consultazione si sono espressi a favore della ratifica della Convenzione dell’Aia relativa alla legge applicabile ai trust e al loro riconoscimento proposta dal Consiglio federale. In gran parte dei pareri è stato pure posto l’accento sull’urgenza di una tale misura. Anche le modifiche legislative proposte nell'avamprogetto hanno trovato un consenso di fondo.

Il messaggio del Consiglio federale prevede un adeguamento della legge federale sul diritto internazionale privato (LDIP), che attualmente non prevede ancora disposizioni speciali relative al trust. Tale adeguamento della legge permetterà da un canto l’indispensabile interazione tra la Convenzione e la LDIP e, dall’altro, completerà quest’ultima con disposizioni riguardanti la competenza giurisdizionale e il riconoscimento delle decisioni straniere. Inoltre viene anche completata la legge federale sulla esecuzione e sul fallimento (LEF) per tenere debitamente conto della separazione tra beni del trust e il patrimonio personale del trustee prevista dalla normativa sui trust nella procedura di esecuzione forzata svizzera.


Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale di giustizia, T +41 58 462 48 48



Pubblicato da

Dipartimento federale di giustizia e polizia
http://www.ejpd.admin.ch

Ufficio federale di giustizia
http://www.bj.admin.ch

Ultima modifica 10.06.2024

Inizio pagina

Abbonamenti alle news

Sul portale del Governo svizzero potete abbonarvi ai comunicati stampa della CFCG

https://www.metas.ch/content/bj/it/home/aktuell/mm.msg-id-24177.html